Gli errori del ristoratore che alzano il rischio chiusura

cartello ristorante chiuso

Trascura questi consigli e il tuo locale sarà a rischio di chiudere

In questo articolo ti spiegherò una volta per tutte gli errori del ristoratore: la maggior parte delle persone che apre un’attività li commette sempre

Ma la buona notizia è che gli stessi “errori del ristoratore” li commettono anche ristoratori che hanno alle spalle anni di esperienza.

Tutto inizia sempre così

Hai finalmente deciso di fare il grande passo?

Ti senti pronto per aprire il tuo locale?

Credi davvero che saper fare bene la pizza piuttosto che cucinare un ottima carbonara, siano le basi giuste per aprire e fare successo?

Sei bello carico e pronto a cominciare per realizzare i tuoi sogni?

Effettivamente pensando alle tue idee ben chiare, a quanto ti costa aprire il tuo ristorante penso che l’ultima cosa di cui tu abbia bisogno sia quella di rivolgerti ad un professionista.

Almeno su questo tema puoi risparmiare un po’ di soldi!

Soprattutto perché puoi certamente trovare informazioni in rete o meglio ancora farti dare qualche “PREZIOSISSIMO” consiglio (gratis) dal solito amico che ne sa più di tutti.

Non venirmi a dire che non hai almeno un amico o un parente che sa tutto.

Tutti sono disposti a investire decine di migliaia di euro per rendere bella la location ma quando si tratta di entrare nel cuore del proprio business tutti pensano che lo specialista sia superfluo.

Fossi in te ci penserei bene!

Perchè??

Non pensare che ti basti aprire la partita iva tirare su la saracinesca e aspettare    

“ tanto i clienti prima o poi arrivano” 

Ah già dimenticavo!

Tu hai tantissimi amici che ti verranno a trovare e ti faranno pubblicità con il passaparola.

Ti consiglio di non contarci troppo, potresti anche rimanerci male.

Vedrai che arriverà il periodo dove penserai che non lavori perché quella cattivona della crisi sia la colpa di tutti i tuoi mali, ma aspettando tempi migliori tutto passerà.

Bene allora ti do alcuni dati presi in rete sulla salute della ristorazione in Italia.

2018: Anno nero per la ristorazione, il peggiore da 10 anni a questa parte.

Purtroppo il 2018 ha fatto registrare un dato negativo importante fra le attività avviate rispetto a quelle che hanno chiuso i battenti.

Diamo i numeri

Attività ristorative avviate anno 2018 — 13.600

Attività ristorative cessate anno 2018 — 26.000

Le attività ristorative che nel 2018 hanno cessato l’attività sono addirittura il doppio rispetto a quanto successo nel 2008 (anno particolarmente nefasto)

Prova a pensare quante sono quelle che senza via di scampo ogni giorno hanno chiuso i battenti.

Circa 70

Bene, anzi male, malissimo, ma ti posso assicurare che se pensi che tutte queste attività hanno chiuso solo per colpa della crisi economica allora ti sbagli di grosso.

Dico sempre ai miei clienti in maniera scherzosa

 “ Il pesce puzza dalla testa”

Questo per dirti che molte responsabilità sono da attribuire ai titolari, che proprio come rischi di fare tu si preoccupano solamente della parte operativa senza curarsi minimamente delle procedure d’impresa che ti consentono di avere tutto sotto controllo.

In un impresa di ristorazione sono molti gli aspetti da curare, dovrai occuparti del marketing, delle vendite, degli acquisti, della gestione del personale, dovrai utilizzare strumenti di controllo che ti permettano di avere una visione chiara dell’andamento della tua attività.

Ah già dimenticavo non hai problemi perché hai il commercialista!

L’ho già detto più volte, io personalmente non ho nulla contro di loro, anzi, ma ti ricordo che sei solamente tu ad avere il polso della situazione nel tuo ristorante.

 Se sbagli ad acquistare le tue derrate alimentari per esempio, il tuo commercialista non potrà fare altro che prenderne atto, ma il danno ormai è fatto e recuperare oggi è davvero complicato, te lo assicuro.

Non dimenticare mai i dati descritti poco sopra.

70 attività ristorative hanno chiuso ogni giorno la scorso anno.

Non puoi fare finta di nulla.

Quindi se stai per aprire il tuo ristorante o hai già avviato la tua attività e le cose non vanno come te le eri immaginate è perché forse devi rivedere la tua strategia.

Mi permetto di dirti queste cose non perché sono un mago o meglio un GURU della ristorazione, (ho già detto più volte che non ci credo molto) ma solo perché dopo più di 35 anni passati nei ristoranti ho commesso molti errori e le cicatrici che mi porto addosso possano essere di aiuto a qualcun altro.

Tutte le cose che vivi o vivrai aprendo il tuo ristorante, le ho vissute io in prima persona.

Ero pieno di convinzioni che non mi portavano da nessuna parte, ma solamente dopo avere analizzato bene cosa facevo, dopo essermi messo a studiare per capire nel dettaglio gli errori che commettevo sono riuscito ad ottenere ottimi risultati.

Ti assicuro che soltanto con una buona pianificazione della tua attività e un attenta strategia raggiungerai l’obiettivo.

Sai quanti mesi occorrono oggi per mettere in crisi il tuo ristorante?

Proprio così mesi non anni!

Forse non lo sapevi ma…

Se non sei preparato e rimani fermo ad aspettare, se “buchi” di fila qualche mese il rischio di entrare nella classifica delle chiusure per te è davvero concreto.

Se vuoi avere la certezza di fare successo devi assolutamente fare le cose per bene fin dal primo momento, misurare i tuoi progressi ricorrere ad eventuali aggiustamenti per migliorare giorno dopo giorno.

Ecco le frasi più ricorrenti fra i piccoli imprenditori che si rivolgono a me per sapere se e come posso aiutarli

  • Non ho molti soldi da investire nel progetto ma voglio fare una bella cosa
  • Ho trovato una location dove spendo poco di affitto, il massimo per cominciare
  • Ho già individuato il personale e mi costa poco perché ho trovato tramite amici
  • Lavoro da tanti anni nel settore e so come muove
  • Non ho molta esperienza ma ho trovato uno chef bravissimo
  • Non sono del settore ma sono un imprenditore e so come fare soldi 
  • Nel mio locale daremo qualità assoluta e quindi non avremo problemi

Per tutti il rischio è di arrivare all’ apertura senza accorgersi che la strada non è quella giusta, peggio, dopo avere aperto non sapere più che pesci pigliare. (giusto per rimanere in tema di ristorazione) 

     Ecco normalmente la scusa che viene utilizzata quando il locale non funziona :

                  “Abbiamo aperto in un momento di crisi ma ci riprenderemo”

Ecco invece cosa ti dico io:

                  “Attenzione perché sperare ed aspettare non è una strategia”

Penso che la crisi abbia certamente contribuito a mettere in difficoltà le imprese ristorative, ma ha sicuramente dato una mano a fare emergere tutti i limiti di chi non ha saputo adeguarsi ai tempi e ad un nuovo modo di lavorare.

In parole povere i giochi sono cambiati e se non vuoi che per te siano dolori sin da subito, non ti puoi limitare a credere che offrendo un buon prodotto o un buon servizio la strada sia tutta in discesa.

Che ti piaccia o no, o funzioni o sei fuori!

Devi avere dei processi che possano generarti una strategia e di conseguenza ti diano la garanzia di successo

Ecco le domande che penso dovresti farti :

·  Ho le competenze per pianificare, eseguire e fare crescere la mia attività nel tempo? 

·  Non avendo tali competenze so a chi rivolgermi per avere un aiuto concreto? 

·  Quanto sono disposto ad investire per avere la certezza e la tranquillità del risultato?

Il più delle volte hai la soluzione ma non riesci a vederla causa diffidenza, scetticismo, presunzione ecc… 

Se vuoi puoi avere l’opportunità di cominciare nel modo giusto o di non lamentarti dopo.

Come?

Creando la tua strategia, non pensando solo alla concorrenza e alla crisi, lavorando in modo professionale.

Lasciandoti aiutare da un professionista da una persona che si confronta ogni giorno con un mercato sempre diverso, e ti può accompagnare nel tuo progetto passo passo avrai la tranquillità che ti serve per arrivare al successo non sentendoti mai da solo.

Attenzione, se apri il tuo ristorante basandoti solo sulle tue convinzioni rischi grosso.

Pensa al tuo patrimonio, alle persone che hai intorno e rischi di mettere in difficoltà, alla serenità della tua vita, per questo ti consiglio quantomeno di confrontarti prima con uno specialista.

 Stai per aprire il tuo ristorante o ne stai già gestendo uno?

Allora ti dò la possibilità di capire cosa significa avere una strategia ed essere affiancato da un professionista.

Chiamami o scrivimi subito e scopri come pianificare il tuo lavoro insieme a me.

roberto@robertotradito.it

Ricorda :

“Il successo del tuo locale è dato dall’insieme di più fattori”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *