Il successo del tuo ristorante comincia dal nome

revamping

Come scegliere il nome giusto per il tuo ristorante per avere successo

Ti sei domandato quanta importanza ha il nome che darai al tuo locale?

No!

Fai attenzione, non rischiare di scoprire troppo tardi di avere fatto la scelta sbagliata.

Stai per aprire il tuo ristorante e non sai come scegliere il nome più adatto ?

L’oggetto dell’articolo di oggi è proprio la scelta giusta del nome per il tuo ristorante

Ecco allora che arrivo subito al sodo

Ricorda !

La forza del tuo Brand passa anche attraverso il nome del tuo locale.

Ecco alcuni argomenti che possono servirti a trovare il giusto nome per il tuo ristorante :

Il nome giusto.

  • Immagino la tua domanda:
  • Come faccio a capire se lo è ?

Direi che sintetizzando le componenti principali che deve avere sono :

  • Unico
  • Coerente con il prodotto proposto
  • Distintivo
  • Facile da pronunciare e da memorizzare
  • Deve rimanere il più possibile nella testa del cliente. 

Devi assolutamente sapere quale posizionamento vuoi avere sul mercato, a chi ti vuoi rivolgere e con quale tipo di prodotto. 

Quali sono i valori che intendi comunicare ?

Deve fare percepire la tua offerta unica e originale

Il progetto influisce molto sulla scelta del nome ? 

Certamente 

Qual’ è il tuo progetto ? 

Se desideri aprire un ristorantino allora ti puoi “accontentare” di un nome semplice, altrimenti se il tuo business prevede di essere replicabile, magari nella tua città, nella tua regione, o addirittura in altre regioni di Italia o all’estero, il discorso cambia. 

Ecco alcuni esempi di nomi raggruppati per categorie differenti : 

Numero della strada chiaramente evidenziato nel nome del locale : 

Al civico 22 – Interno 5 – 47b – da Francesco al 41 – via dei rossi 2 

Nomi di persona :

Da Baston – Da Enzo – Ristorante Elvira 

Unica parola dal dizionario : 

La Napoletana – Unico – Tartufo 

Nomi composti uniti alla creatività : 

Senza scampo – Fischi per Fiaschi – Sale fino 

Nomi di luoghi : 

Ristorante Torino – Sushi restaurant Milano –  Il Novara 

Combinazioni di fantasia : 

Putipù – La taverna del comandante – La padella che scotta 

Il trend più utilizzato e forse il più corretto è quello di completare il nome di fantasia con una parola o una descrizione generica 

Il Pirata ristorante grill – La Mangiona polenteria – Okay pizzeria 

Come già detto in precedenza, meglio utilizzare nomi non troppo lunghi e complicati. 

Sono più memorizzabili con meno rischi di confusione. 

Di seguito ti lascio un esempio sotto forma di esercizio che per quanto semplice può aiutarti a scegliere il nome giusto al tuo ristorante: 

1)     Butta giù da solo qualche idea, facendolo subito in gruppo rischi che una singola trovata possa sembrarti la soluzione. 

2)     Prova con la scrittura libera :

Procurati un foglio di carta.

Scrivi “Nomi per il ristorante” nella parte alta.

Poi, inizia a scrivere tutto ciò che ti viene in mente.

 Magari prendi come spunto le tue specialità, i piatti che intendi servire, l’atmosfera che desideri creare e tutto ciò che è collegato a questi aspetti.

     In questa fase non è necessario elaborare frasi di senso compiuto.

    Per esempio, potresti iniziare in questo modo:

    E’ mia intenzione servire pasta e fagioli, il meglio della cucina veneta fatto con un certo non so che, il tutto in un contesto tranquillo e confortevole, niente ricette della zia Francesca che mi spaventava sempre da piccolo. 

3)     Evidenzia le parole chiave. 

Esamina la tua lista e seleziona le parole che ti sembrano originali e accattivanti.

 Scegli quelle che sembrano rappresentare meglio il progetto del tuo ristorante.

 Evidenziale nel testo originale, poi trascrivile su un altro foglio di carta.

Gioca e guarda se alcune si incastrano tra loro.

  Per esempio, “cucina veneta”“le ricette di zia Francesca”“il meglio della cucina” se spiccano ai tuoi occhi trascrivile.

 Prova a combinarle. magari potresti ottenere: “il meglio delle ricette di zia Francesca” oppure “ Le ricette di zia Francesca”·         

Una volta fatto questo esercizio ti consiglio di condividere le tue idee con un gruppo di persone che ritieni essere in qualche modo coinvolte nel progetto.

 Raduna tutte le persone.

Potresti invitare alcuni amici e parenti che non hanno preso parte al processo decisionale dall’inizio: le differenze contribuiscono a generare creatività.

Assicurati di appuntare le idee che scaturiranno da ognuno dei partecipanti.

Sarebbe ideale scriverle su una lavagna.

Parla al gruppo del genere di ristorante che vuoi aprire e dell’atmosfera che desideri creare.

Fai magari qualche esempio del menu che vuoi inserire e discuti dell’aspetto che dovrebbe avere il tuo locale.

Dai a ognuno qualche minuto per pensare da solo, soprattutto se non tutti hanno avuto la possibilità di raccogliere le idee prima della riunione.

 A rotazione fai esprimere le idee di tutti i partecipanti

Una volta che ognuno avrà proposto la sua, continua a chiedere alle persone di elaborare qualcos’altro, cercando di creare un ambiente aperto in cui buttare giù persino idee “stupide” affinché tutti capiscano che qualsiasi punto di vista è benaccetto.

Fai in modo che ognuno provi ad aggiungere qualcosa alle idee dell’altro, combinando parole e nomi per escogitare diverse soluzioni. 

Mantieni aperte tutte le opzioni.

 Favorisci un clima di apertura mentale.

 È probabile che all’inizio l’idea migliore non sembri così grandiosa solo perché è nuova e insolita, ma vedrai che con l’ausilio delle persone che ti stanno aiutando troverai certamente la soluzione.

Rifletti bene prima di decidere, può essere in gioco il futuro del tuo ristorante.

Se vuoi capire meglio e approfondire l’argomento scrivimi e ti risponderò con piacere.

roberto@robertotradito.it

Ricordati sempre : Il successo del tuo locale dipende dalla somma di più fattori

Buona Ristorazione!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *